Facebook advertising: come raggiungere in breve un obiettivo concreto.

Postato da Eclettica Akura il 28 gennaio 2019

post_ENGIM

Le inserzioni sponsorizzate su Facebook e Instagram possono aiutarti a ottenere risultati concreti, anche in poco tempo e con poco budget. Specialmente se hai un obiettivo chiaro e alla tua portata. È il caso di Engim Piemonte, un ente di formazione, che si è trovato ad aver bisogno di raggiungere in pochi giorni un numero minimo di iscritti per poter lanciare un corso finanziato dalla Comunità Europea.

Colpire il target (senza ucciderlo).

Come intercettare il target, in questo caso disoccupati residenti nelle vicinanze della sede del corso, in modo facile, veloce ed economico?
Un annuncio sul giornale locale poteva essere un buon modo di geolocalizzare l’offerta, ma non è detto che il target acquisti il giornale locale. Inoltre, i tempi erano molto ristretti, perché entro poche settimane sarebbe scaduto il termine per presentare la domanda di finanziamento.

La soluzione che abbiamo proposto noi di Eclettica-Akura? Semplice, una campagna di Facebook advertising fortemente geolocalizzata e targetizzata. Gli annunci sarebbero stati visti solo da persone residenti entro 35 km dalla sede del corso, disoccupati o alla ricerca di lavoro, e magari che avessero manifestato interesse per temi quali l’agricoltura (oggetto del corso).

Targetizzazione_Facebook

Anche l’occhio vuole la sua parte

Però, quando si parla di pubblicità sui social media non contano solo i numeri, ma anche il messaggio. L’annuncio deve essere d’impatto, per distinguersi nel feed degli utenti, ma al tempo stesso semplice e immediato. Ed ecco che il reparto creativo dell’agenzia ha messo a punto un visual e un copy ad hoc”. Morale della favola? Il cliente ha ottenuto in breve tempo le prime conversioni, arrivando ai primi 25 iscritti necessari per far partire il corso nei tempi previsti.

Non solo Facebook

Facebook è ancora il social media più “popoloso”, ma altri stanno contendendo il suo scettro, Instagram in primis. Inoltre, ogni canale ha il suo target e i suoi argomenti. In questo caso, la strategia di digital marketing prevedeva, oltre ai Facebook ads, anche annunci sponsorizzati su Instagram, banner sul sito, locandine da affiggere fisicamente presso gli uffici del lavoro.

Mai sottovalutare la sales page

Ok, il tuo target ha visto la pubblicità su Facebook, ha letto il post, ha fatto click. E adesso? Adesso il famoso funnel si è ristretto: abbiamo catturato l’attenzione di un potenziale cliente. Ora, però, non dobbiamo perderlo. Cosa succede dopo il fatidico click? Nel nostri caso, l’utente atterra su una sales page costruita ad hoc. Qui ritrova la creatività del messaggio, rassicurante, ma anche molto di più: un testo che approfondisce l’offerta e un form per richiedere subito più informazioni. Ed ecco che, sperabilmente, si verifica la famosa conversione dell’utente.

Sales_page_corso formazione

Facebook ads: posso farmeli anche da solo?

La risposta è si, non è un’operazione a cuore aperto e se sbagli non muore nessuno. I vantaggi di affidarsi a un’agenzia specializzata in digital marketing, tuttavia, sono molteplici: una creatività studiata ad hoc e adatta al mezzo, esperienza nella pianificazione e targetizzazione del messaggio, reportistica puntuale. Insomma, possiamo fare tutto più in fretta, perché lo facciamo abitualmente per i nostri clienti.

 

Hai trovato interessante questa case history e pensi che forse potremmo aiutare anche te a costruire una campagna di digital marketing? Contattaci, siamo qui per questo.

Tag: Digital marketing, agenzia digital marketing torino, facebook advertising, social advertising

Condividi su:
Contattaci