Il difficile di essere semplici. Un marchio per cento castelli

Postato da Giorgio Delmastro, aggiornato il 27 marzo 2020

 logo castelli valle d'aosta

I castelli della Valle d’Aosta sono diversi per epoca, forma, funzione e costruzione. Grande denominatore comune: il rapporto con la montagna (a fondovalle o sul cucuzzolo che fossero) e qualche elemento decorativo. Tutta roba che doveva starci dentro, al marchio.

È una faccenda seria: un marchio è un marchio. Non è un’ icona, né una illustrazione o uno stemma.


Anche se poteva esserci la tentazione di creare un segno che ammiccasse ai vari spunti medievaleggianti forniti da buona parte dei castelli, la strada giusta si è rivelata un’altra.

Ideare un marchio come giocare con “le costruzioni”.

Castelli, cavalli, dame e cavalieri continuano a essere anche roba da bambini che, si sa, prendono la faccenda molto sul serio. Perché dunque non provare a costruire realmente il marchio partendo da una serie di ”mattoncini”.

grigliaUn quadrato come "impalcatura".

Un modulo quadrato moltiplicato in varie dimensioni e organizzato compositivamente, ha generato un’immagine sintetica, evocativa e perfettamente riconoscibile. Un quadrato è diventato un castello di montagna.

 Merli, losanghe in punta di montagna.

In realtà le figure geometriche che entrano in gioco nello sviluppo del marchio sono tre. Il quadrato che, seguendo una griglia ortogonale, stilizza una torre/castello con tanto di merli alla sommità. Il triangolo, dove il modulo, partendo “dall’ingresso”, si dispone in file digradanti secondo un’area triangolare. La losanga, che troviamo alla base, con la doppia funzione di accentuare l’effetto “sfumatura” e citare un elemento decorativo presente in molti castelli della valle: la “scacchiera di losanghe” appunto.

Anche piccolissimo, lo riconosci sempre.

Si dice che un marchio, per funzionare, deve “tenere” in riduzione. Se ha funzioni segnaletiche, ancora di più. Questo, anche ai minimi termini, riesce ad essere immediatamente identificabile. Rimane integro (persino valorizzato) l’effetto sfumato alla base. Anche ridotto, il logo, sembra conservare una controllata energia interna, una vibrazione che, anche se percepita appena, può aiutare la fruizione dell’immagine e del circuito turistico che rappresenta.

New call-to-action

Tag: logo design, branding, portfolio

Condividilo su

     

Potrebbero interessarti anche:

Quando un marchio crea empatia, parla a tutti i target e dura nel tempo


I marchi realizzati per il metodo di insegnamento musicale Suzuki

Negli anni trenta, il violinista giapponese Shinichi Suzuki sentì l’esigenza di creare un nuovo metodo di insegnamento degli strumenti musicali ai i bambini. L’intuizione fu quella di potenziare la relazione allievo - maestro - genitori. Da allora il sistema didattico si diffuse in tutto il mondo ed è tuttora in espansione.

Leggi di più

C’è un marchio che è anche un logotipo, una sigla e una didascalia


Uno strumento polifunzionale al servizio dello studio legale Jacobacci

Jacobacci & Associati è un’importante studio internazionale da sempre a fianco dell’innovazione nella difesa della proprietà intellettuale. Da questa complessità nasce l’esigenza di avere una brand identity che offra da subito e, in modo strutturato, una serie di informazioni.

Leggi di più

Il tuo marchio ti rappresenta: meglio dedicarci tempo e risorse


Oggi la gestione del proprio brand è diventata un'attività determinante per il successo di qualsiasi attività imprenditoriale. 
Il tuo marchio rappresenta, tra le altre cose, la personalità e la reputazione della tua azienda, e comunica ai clienti il valore reale che offri. Questo breve vademecum chiarisce alcuni dubbi e spiega cosa fare per avere un marchio che  possa trasformarsi in brand e che sia funzionale al proprio progetto imprenditoriale.

Leggi di più

Un logo per un luogo unico, un sito web per un sito di charme.


La straordinaria bellezza della Sardegna si porta dietro sempre qualcosa di arcaico, fascinoso, popolare e nobile insieme. Componenti che si ritrovano nella tenuta Frafiledu, espressione di una ristrutturazione attenta, rispettosa e creativa di un gruppo di antiche abitazioni. Ci volevano un logo e un sito web che ne rappresentassero degnamente il valore.

Leggi di più

Brand Identity

Eclettica-Akura è un’agenzia di comunicazione di Torino che da oltre 20 anni si occupa di creare brand identity per aziende di ogni settore. Dall’ideazione del naming al logo design, il nostro team di creativi e copywriter può aiurarti a migliorare la tua immagine coordinata. Grazie alla collaborazione con Jacobacci & Partners, possiamo gestire anche la creazione e registrazione del vostro marchio, in Italia e all’estero.

Scopri cosa possiamo fare per te

Ultimi articoli