“Concept restaurant” cos’è? Roba che si mangia? Al Mamà: un nuovo food brand italiano alla conquista della Francia

Postato da Giorgio Delmastro, aggiornato il 27 marzo 2020

alMamà locale

Un locale che ingloba tre diversi modi di concepire i servizi di ristorazione: eat in, take away e delivery. Studiare naming e logo per esprimere questo e altro. Molto altro.

Cibo, cucina, chef. Non se ne può più. Trovare qualcosa di nuovo nel più inflazionato dei settori.

Anche nella comunicazione è pur sempre una faccenda di ingredienti. Da bilanciare a dovere. Qui c’era l’italianità ma con un linguaggio internazionale. L’autorialità ma senza snobismi e soprattutto senza prezzi “stellati”. L’accoglienza del locale ma anche la disinvoltura di un bistrot.

La più classica delle ispirazioni: la mamma.

La comunicazione food è piena di nonne, zie, mamme che spuntano da insegne di ristoranti o da packaging di prodotto. Per il nuovo nome, il mood famigliare poteva essere interessante, ma doveva essere sfrondato da una certa retorica casalinga che mal si sarebbe sposata al carattere innovativo del locale.

Un nome che è anche un invito.

La mamma doveva esserci, però spigliata e brillante. Allo scopo le si è fatta perdere una “M” e guadagnare un accento. Mancava uno stimolo, un invito ad andare proprio da quella mamma lì, anzi quella Mamà. Andare da “alMamà”.

Tutto fatto a mano. Come la sfoglia della pasta.

AlMamà si configurava subito come un nome che, nel suo sviluppo grafico, non avesse bisogno di ulteriori supporti iconografici. Ci voleva non solo una scritta-marchio cioè un logotipo, ma un segno che evocasse manualità e autorialità: una vera e propria firma.

Unica e irripetibile, come la mamma.

Esistono mille font “handwriting” o “script”, quelle che simulano le scritte a mano libera. Ma qui ci voleva qualcosa di autenticamente tracciato sul foglio. Una scritta originale, con freschezza bozzettistica ed eleganza calligrafica. Che non somigliasse a nessun’altra e fosse immediatamente riconoscibile nella sua forma complessiva.

Un logo perfetto per essere “impiattato”.

Ogni logo è un sistema organizzato che vive della relazione tra gli altri protagonisti della comunicazione. Due elementi fondamentali a supporto. La sobria scritta “Bistrot”, a bilanciare l’estro del logo e chiarire la tipologia del locale. Il payoff  “mangio buono, sano, italiano” a stabilire, senza fronzoli, qualità e italianità delle materie prime, e del brand ovviamente.

La ricetta vincente per un format di successo.

Nel “sistema alMamà” è fondamentale il rapporto con le scelte architettoniche e di ambientazione del locale. Il logo, protagonista di insegne e retrobanco, lo si ritrova come presenza discreta a “griffare” piatti, tovaglie e pannelli decorativi. Un insieme di elementi coordinati che ben supportano e incentivano il piacere del buon cibo e della convivialità.

New call-to-action

Tag: naming e logo, branding, portfolio

Condividilo su

     

Potrebbero interessarti anche:

Naming e loghi per servizi finanziari


Abbiamo collaborato alla creazione dell’immagine coordinata di Sella Personal Credit (ex Consel), la finanziaria del gruppo Banca Sella, creando per loro naming e loghi per diversi prodotti e servizi. Vediamone alcuni.

Leggi di più

Una brand identity autorevole ma empatica. Grazie anche alle illustrazioni


Un progetto di comunicazione completo

Per Jacobacci & Partners, azienda leader nel settore dell'Intellectual Property (marchi, brevetti, invenzioni, anticontraffazione e tutto quanto ruota attorno alla creatività delle idee e della loro tutela), l’agenzia ha creato marchio e corporate identity, con tutto il suo corredo di declinazioni.

Leggi di più

Il tuo marchio ti rappresenta: meglio dedicarci tempo e risorse


Oggi la gestione del proprio brand è diventata un'attività determinante per il successo di qualsiasi attività imprenditoriale. 
Il tuo marchio rappresenta, tra le altre cose, la personalità e la reputazione della tua azienda, e comunica ai clienti il valore reale che offri. Questo breve vademecum chiarisce alcuni dubbi e spiega cosa fare per avere un marchio che  possa trasformarsi in brand e che sia funzionale al proprio progetto imprenditoriale.

Leggi di più

Naming e logo per un evento di settore. Come dare valore e allargare i confini di “cose per addetti ai lavori”: il caso 4T.


Non solo prodotti e aziende hanno bisogno di naming e logo, anche gli eventi, specie se ricorrenti, necessitano di un’identità che li renda facilmente individuabili nella marea di appuntamenti di uno specifico settore. Necessitano di diventare un brand.

Leggi di più

Brand Identity

Eclettica-Akura è un’agenzia di comunicazione di Torino che da oltre 20 anni si occupa di creare brand identity per aziende di ogni settore. Dall’ideazione del naming al logo design, il nostro team di creativi e copywriter può aiurarti a migliorare la tua immagine coordinata. Grazie alla collaborazione con Jacobacci & Partners, possiamo gestire anche la creazione e registrazione del vostro marchio, in Italia e all’estero.

Chi siamo

Un’agenzia creativa, specializzata nella comunicazione d'impresa. 

La nostra agenzia mette l’esperienza di oltre 20 anni nel settore e le competenze multidisciplinari del nostro team al vostro servizio, per dar vita a progetti di comunicazione efficaci e mirati.

Ultimi articoli